Edizione 2018: stalloni Agris Sardegna

SCARICA IL REGOLAMENTO STAGIONE DI MONTA – stalloni 2018

Stalloni 2016

Muntanaru – Finali ASSI 7 anni Elite, Arezzo 2012

La stagione di monta in Sardegna, regolata dall’ex Istituto di Incremento Ippico (ora Dipartimento di Ricerca per l’Incremento Ippico – DIRIP), avrà inizio il  19 febbraio nella sede di – Su
Padru – Centro di Riproduzione Equina, mentre nella sede di Tanca Regia verrà svolta l’attività di recapito del materiale seminale, come stabilito nel regolamento pubblicato il 9 febbraio scorso.

Tra gli stalloni disponibili, ne segnaliamo alcuni che hanno già riscosso interesse sportivo nei loro prodotti:

Alcune novità nel Regolamento, analizziamole di seguito.



La stagione sarà ufficialmente chiusa a Su Padru il 30 Giugno, mentre  i Veterinari Fecondatori avranno la possibilità di continuare a svolegere le loro attività fino al il 31 Luglio.

Da quest’anno sarà possibile richiedere il servizio di fecondazione a tasso agevolato anche per fattrici allevate fuori Regione,  appartenenti a proprietari regolarmente residenti in Sardegna. Il contibuto richiesto sarà maggiorato di soli 50€, come oneri di gestione dell’invio del seme.

Le monte, compatibilmente con la disponibiltà, saranno attribuite di preferenza agli allevatori che saranno in grado di dimostrare il valore genetico e sportivo delle proprie fattrici.

Anche quest’anno, forti agevolazioni per l’acquisto del seme su tutte le categorie di stalloni. Gli allevatori pagheranno una quota agevolata sulla monta, che comunque rimane a disposizione a tasso intero per fattrici non rientranti nei criteri.

Lo sconto sul prezzo della monta varia a seconda del libro genealogico di iscrizione delle fattrice, in particolare queste le categorie per cui sono previste agevolazioni:

  • AA, AAS e PSA
  • almeno il 25% di sangue AA
  • Sella Italiana
  • PSI

A tutti gli allevatori si consiglia di valutare bene il carattere e la morfologia della propria fattrice e di non farsi influenzare dalle mode del momento. In alcuni casi, gli stalloni proposti dall’Istituto possono essere perfetti per far nascere dei buoni puledri vendibili sul mercato ad un giusto prezzo, in altri casi potrebbe essere necessario valutare le offerte fatte da altri centri di monta, che possono essere altrettanto convenienti e, soprattutto, garantire dei buoni prodotti.

Scheda stallone: Babalou de Ligny

Babalou de Ligny, nato nel 2006 e approvato stallone S.C.L.S. nel 2010, è figlio di Baloubet du Rouet e Wanda, entrambi saltatori internazionali. Si è classificato 1° assoluto alla prova del Performance Test in Lussemburgo con le note più alte : 8 su 10 sulle andature e Modello, 8,5 su 10 sul salto.

Le caratteristiche trasmesse da questo stallone sono una grossa struttura e un buon fisico, nonchè una buona attitudine al salto. Consigliato per migliorare fattrici fisicamente minute e caratterialmente equilibrate, i figli solitamente ereditano il mantello sauro e dei buoni movimenti.

Il padre Baloubet du Rouet, ritirato dalle gare nel 2002, subito dopo aver vinto il CSI 5* di Bruxelles, ha finito la sua carriera riproduttiva in Belgio nel 2006 all’età di 22 anni. Celebrità nel mondo del salto ostacoli, lo stallone Selle Francais ha avuto durante la sua carriera sportiva cavalieri d’eccezione, come Nelson e Rodrigo Pessoa. Sotto la sella di Rodrigo, Baloubet du Rouet è stato, tra gli altri successi, tre volte vincitore della Coppa del Mondo (1998, 1999, 2000) e due volte vincitore della Rolex Top Ten (leggi qua per l’edizione 2017). Cavallo di temperamento e sangue, ha dato il meglio di sè in età adulta.

La madre (Loro Piana) Wanda, saltatrice internazionale con Ludger Beerbaum e Rodrigo Pessoa nata nel 1988, è di razza Hannover.

 

GENEALOGIA

BABALOU DE LIGNY

Stallion 2006 Chestnut 1.69m

SCSL LUX330000007506

Lic.: SCSL

BALOUBET DU ROUET

SF 25000189502905H

1989 Chestnut 1.73m

Lic.: HOLST, SF, SWB, HANN, SBS, BWP

1.60m sj

GALOUBET A

SF 25000160011039J

1972 Brown 1.73m

Lic.: SF

1.60m sj

ALME

SF 1966

1.60m sj

VITI

Trotter 1965

MESANGE DU ROUET

SF 25000178141976T

1978 Chestnut

L5 (USA) / 3’11” (UK) (1.20m sj.)

STARTER

SF 1962

BADINE

SF 1967

WANDA

HANN DE331317002088

1988 Chestnut

1.50m sj

WATZMANN

HANN DE331310419168

1968 Chestnut 1.66m

Lic.: HANN

WEINGAU

HANN 1954

FLACHSINSEL

HANN 1952

SANTANE

HANN 331317017679 Hauptstutbuch

1979 Brown

SANSIBAR

HANN 1971

PALOMA

HANN 1973

VIDEO

WANDA & Rodrigo Pessoa

DOVE ACQUISTARE

AGRIS Sardegna

Servizio Ricerca delle Produzioni Equine e Riproduzione
P.zza Duchessa Borgia, 4 – 07014 Ozieri
Tel. +39 079 781600 – Fax +39 079 786624
dincripp@agrisricerca.it
dirip@pec.agrisricerca.it
www.sardegnaagricoltura.it

EDIZIONE 2017: TUTTI GLI STALLONI DELL’ISTITUTO

SCARICA IL REGOLAMENTO STAGIONE DI MONTA – stalloni 2017

Stalloni 2016

Muntanaru – Finali ASSI 7 anni Elite, Arezzo 2012

La stagione di monta in Sardegna, regolata dall’ex Istituto di Incremento Ippico (ora Dipartimento di Ricerca per l’Incremento Ippico – DIRIP), ha avuto il via il 15 febbraio, con l’approvazione e la pubblicazione del Regolamento.

Il Regolamento, nella sua parte GENERALE è rivolto a tutte le fattrici operanti all’interno dei confini della Regione Sardegna e in particolare a quelle iscritte ai competenti Libri Genealogici:

  • Anglo-Arabo,
  • Anglo-Arabo Sardo,
  • Puro Sangue Arabo,
  • Sella Italiano,
  • Puro Sangue Inglese.

La parte SPECIALE del Regolamento e la relativa modulistica, sono invece rivolti ai Centri di Produzione del materiale seminale (stazioni di monta), che devono soddisfare dei particolari requisiti e completare una determinata procedura, per essere accreditati come centro autorizzato. L’intento di questo iter è quello di tutelare al massimo gli allevatori e le fattrici, garantendo un trattamento professionale e di alto standard qualitativo.

Il centro autorizzato con gestione diretta da parte del DIRIP è quello di Su Padru – Centro di Riproduzione Equina, mentre nella sede di Tanca Regia verrà svolta l’attività di recapito del materiale seminale.

Anche quest’anno, forti agevolazioni per l’acquisto del seme a chi possiede fattrici  su tutte le categorie di stalloni. Gli allevatori pagheranno una quota molto inferiore al tasso intero della monta (circa il 70% in meno).

Le razze degli stalloni selezionati dal Dipartimento, con l’intenzione di migliorare la produzione equina sportiva in Sardegna, comprendono:

  • Selle Francais,
  • Stud Book del Belgio SbS e BWP, 
  • Anglo-Arabo,
  • Purosangue Arabo,
  • Purosangue Inglese,
  • Holsteiner,
  • Sella Italiano
  • Cheval de Selle Luxembourgeois (SCSL)

Per la categoria Pony, vengono proposti i riproduttori di razza Welsh e Selle Francais.

A tutti gli allevatori si consiglia di valutare bene il carattere e la morfologia della propria fattrice e di non farsi influenzare dalle mode del momento. In alcuni casi, gli stalloni proposti dall’Istituto possono essere perfetti per far nascere dei buoni puledri vendibili sul mercato ad un giusto prezzo, in altri casi potrebbe essere necessario valutare le offerte fatte da altri centri di monta, che possono essere altrettanto convenienti e, soprattutto, garantire dei buoni prodotti.

Flat work is beneficial for your horse.

Migliorare lo stile sul salto – Parte 1: il lavoro in piano

Trattiamo un argomento delicato, che ha a che fare sia con la preparazione del cavaliere, ma soprattutto del cavallo. Se sei un proprietario, un allenatore o semplicemente un appassionato che vuole saperne di più su come lavorare il proprio cavallo per migliorare la sua qualità sul salto, questo articolo fa per te.

Iniziamo a porci una domanda: perché lo stile sul salto è considerato così importante? Non sarebbe più facile lasciar fare al cavallo e non cercare di interferire con il suo metodo e il suo approccio agli ostacoli?

Se in teoria la soluzione “naturale” potrebbe sembrare quella più immediatamente adeguata, in realtà lo stile migliore è quello che consente al nostro cavallo di saltare nella maniera più efficiente e più sicura un ostacolo di qualsiasi entità. Un salto corretto è quello che permette al cavallo di sollevare la propria schiena, garrese e spalle, raccogliendo gli anteriori il più possibile. In questo gesto, la schiena deve essere rotonda e il collo allungato in avanti e in basso.

Alcuni cavalli hanno difficoltà a compiere questo gesto, che richiede forza ed elasticità.  Il cavallo deve raccogliere il posteriore sotto il corpo, per spingere contro il terreno e utilizzare la bascula del collo fare una parabola corretta verso l’alto. Una parabola piatta può risultare, ad esempio, da un posteriore in ritardo, lontano dal corpo e da una schiena rigida, che non consente al cavallo di allungare il collo verso il basso.

Come migliorare lo stile sul salto? Ecco un esercizio nel lavoro in piano.

Cercare la distensione e la decontrazione, primi passi verso la riunione, aiuterà il cavallo ad imparare come sollevare il garrese, spostare il peso sui posteriori e guadagnare la flessibilità e la forza per farlo anche sul salto.

Step 1

Una volta completato il riscaldamento, introduci le basi della distensione: chiedi al tuo cavallo di flettere la testa all’interno, cedendo all’imboccatura, e poi ripeti la richiesta flettendolo all’esterno. Per il cavallo sarà più facile cedere ed appoggiarsi all’imboccatura lavorando su una linea curva, anziché su una linea retta, questo inoltre lo aiuterà a sviluppare l’elasticità e la forza dei muscoli della schiena.

Step 2

Battendo la sella e con un trotto attivo, disegna un circolo di 20m di diametro. Prendi contatto su entrambe le redini e cerca la flessione interna, muovendo la mano interna dolcemente verso l’alto e cedendo leggermente con la mano esterna. Porta la mano esterna in avanti verso la bocca, fino a che non riuscirai a scorgere l’occhio del tuo cavallo.

Usa la pressione della gamba esterna per evitare che le anche si spostino all’esterno e mantenere l’impulso mentre il tuo cavallo inizia a portarsi verso l’alto, appoggiandosi leggermente all’imboccatura e comprimendo il proprio corpo.

Mantieni il contatto sulla redine interna finché il cavallo non cede, quando lo farà sentirai meno pressione nella tua mano interna. Nel momento esatto in cui cede, premialo immediatamente allentando la tensione e alleggerendo l’uso degli aiuti e permettendogli di trottare liberamente per qualche falcata.

Step 3

Ripeti l’esercizio, cambia di mano e inverti gli aiuti. Il cavallo sarà naturalmente più rigido ad un mano, rispetto all’altra, quindi dovrai dedicare più tempo a lavorare alla mano più rigida per raggiungere un buon risultato.

Step 4

Una volta che il cavallo cede agli aiuti e flette al trotto ad entrambi le mani, prendi il galoppo e ripeti all’andatura superiore.

Quando il cavallo risponderà anche al galoppo, potrai procedere agli esercizi sul salto. Potrebbe bastare un solo giorno, oppure più giorni a seconda del livello di addestramento e flessibilità del tuo cavallo.

Seguici per conoscere il prossimo esercizio sul salto!

Articolo liberamente ispirato agli esercizi di Peter Pletcher, pubblicato originariamente su RIDERS ADVISOR.

Hai provato i nostri consigli? Qual è stata la tua esperienza? Raccontacelo!

Edizione 2016: tutti gli stalloni dell’Istituto

SCARICA IL REGOLAMENTO STAGIONE DI MONTA – stalloni 2016, E LA MODULISTICA APPOSITA.

Stalloni 2016

Muntanaru – Finali ASSI 7 anni Elite, Arezzo 2012

La stagione di monta in Sardegna, regolata dall’ex Istituto di Incremento Ippico (ora Dipartimento di Ricerca per l’Incremento Ippico – DIRIP), ha avuto il via il 7 marzo, con l’approvazione e la pubblicazione del Regolamento.

Il Regolamento, nella sua parte GENERALE è rivolto a tutte le fattrici operanti all’interno dei confini della Regione Sardegna e in particolare a quelle iscritte ai competenti Libri Genealogici:

  • Anglo-Arabo,
  • Anglo-Arabo Sardo,
  • Puro Sangue Arabo,
  • Sella Italiano,
  • Puro Sangue Inglese.

La parte SPECIALE del Regolamento e la relativa modulistica, sono invece rivolti ai Centri di Produzione del materiale seminale (stazioni di monta), che devono soddisfare dei particolari requisiti e completare una determinata procedura, per essere accreditati come centro autorizzato. L’intento di questo iter è quello di tutelare al massimo gli allevatori e le fattrici, garantendo un trattamento professionale e di alto standard qualitativo.

Il centro autorizzato con gestione diretta da parte del DIRIP è quello di Su Padru – Centro di Riproduzione Equina, mentre nella sede di Tanca Regia verrà svolta l’attività di recapito del materiale seminale.

Anche quest’anno, forti agevolazioni per l’acquisto del seme a chi possiede fattrici  su tutte le categorie di stalloni. Gli allevatori pagheranno una quota molto inferiore al tasso intero della monta (circa il 70% in meno).

Le razze degli stalloni selezionati dal Dipartimento, con l’intenzione di migliorare la produzione equina sportiva in Sardegna, comprendono:

  • Selle Francais,
  • Stud Book del Belgio SbS e BWP, 
  • Anglo-Arabo,
  • Purosangue Arabo,
  • Purosangue Inglese,
  • Holsteiner,
  • Sella Italiano
  • Cheval de Selle Luxembourgeois (SCSL)

Tra gli stalloni proposti, segnaliamo Babalou de Ligny (Baolubet du Rouet x Watzmann), i cui primi prodotti si sono distinti nel 2015 nelle categorie riservate ai 3 anni, per la loro morfologia imponente e  l’attitudine alle discipline equestri.

Per la categoria Pony, vengono proposti i riproduttori di razza Welsh e Selle Francais.

A tutti gli allevatori si consiglia di valutare bene il carattere e la morfologia della propria fattrice e di non farsi influenzare dalle mode del momento. In alcuni casi, gli stalloni proposti dall’Istituto possono essere perfetti per far nascere dei buoni puledri vendibili sul mercato ad un giusto prezzo, in altri casi potrebbe essere necessario valutare le offerte fatte da altri centri di monta, che possono essere altrettanto convenienti e, soprattutto, garantire dei buoni prodotti.